lunedì 14 giugno 2010

La Feltrinelli e un gratis di troppo

Stimo molto la Casa Editrice "La Feltrinelli". E' stata la prima, nei suoi negozi, a coccolare il cliente, a permettergli di leggere l'intero libro senza poi doverlo pagare, istruendo i commessi che più che commessi sembrano bibliotecari. Senza contare la scelta oculata anche dei libri di nicchia, non necessariamente editi da La Feltrinelli stessa.

Beh, oggi mi ha deluso, almeno come spot di marketing.
Mi arriva una e-mail che mi pubblicizza una nuova iniziativa per il cliente: CONSEGNA GRATIS IN NEGOZIO. Se ordini on line, potrei trovare il libro senza spese di spedizione presso il negozio "La Feltrinelli" di preferenza!!!!


 Bella forza!!!! Non penso che esista un negozio che ti faccia pagare le spese di spedizione su un articolo in vendita presso il negozio stesso!!!

2 commenti:

Angie ha detto...

in effetti: non vai in negozio ad ordinarlo, ma se devi collegarti per rilasciare i dati, e comunque andare a ritirarlo anzichè fartelo portare... dove sta il risparmio?
triste adeguarsi a questi lanci del "gratuito" per attirare(nessuno regala!)

marcoboh ha detto...

ahi ahi, la prima in realtà fu rinascita a botteghe oscure...
poi walterino $i innamorò della feltrinelli, ne fece aprire a decine, e a rinascita disse arrangiatevi (anzi, no, nemmeno quello).
così quella ha chiuso, e questi si coprono d'oro facendo dumping.
a me stanno decisamente sulle balle...