mercoledì 1 settembre 2010

La morte della cultura generale

.
Se c'è una cosa che odio dei blogger è leggere pistolotti che pontificano sull'universo mondo come se il beneficio del dubbio fosse un'archeologia passatista.
 
Però, però sono un essere umano e stavolta mi ci butto anche io.

I giornali son pieni di proteste per i test di ingresso nelle università e la lamentela più diffusa è la scarsa attinenza delle domande dei quiz al ramo del sapere che quella facoltà intende insegnare allo studente.

Sono un fortunato, ai miei tempi i quiz non c'erano.

Però, però, mi sembra giusto che sia così. Se uno studente uscito dal liceo vuole intraprendere gli studi medici mi sembra normale che non sappia da cosa sia provocata un'ulcera. Si iscrive apposta a medicina per impararlo e, in quella facoltà, troverà medici e professori pagati apposta per insegnarglielo.

Da una breve lettura dei test, mi sembra che i quiz vertano piuttosto su quello che una volta si chiamava "cultura generale". 

Se uno studente non conosce che l'intifada è una forma di protesta che fu organizzata in Palestina o che la Cappella degli Scrovegni fu affrescata da Giotto, mi sembra più uno studente che doveva esser bocciato al liceo che un aspirante medico. A Medicina nessun professore gli insegnerà la storia o l'arte.

Che medico sarà una persona che non ha ritenuto di imparare, a scuola o sui mezzi di informazione al storia recente o lo stupendo passato d'arte delle nostre città????
.

6 commenti:

Heidi ha detto...

E le domande sul calcio, dove le mettiamo? E' giusto dover sapere per forza (o dentro o fuori) a quale squadra è appartenuto un giocatore di calcio o quanti scudetti ha vinto una determinata squadra? Test fatto da un ragazzo che non ha nessun interesse per il calcio ma è un campione di nuoto regionale e il voto più basso che prende normalmente è 8 al Liceo Classico?

Saverio Fulci ha detto...

Sei proprio sicura che ci fossero quiz del genere per l'accesso all'università????

Heidi ha detto...

Ti giuro! Una domanda riguardava il numero di scudetti vinti dalla Roma!
Heidi

Saverio Fulci ha detto...

Bah, son basito!!! Questa non è cultura generale, è basso nozionismo da bar.

Heidi ha detto...

Ma loro la mettono in termini diversi, probabilmente cercano di capire quanto e cosa interessi di un telegiornale e fino a che pagina arriva la voglia di sapere...Purtroppo i test vanno aboliti o almeno modificati.Prima ti ho fatto l'esempio di mio fratello che pur avendo un cranio di tutto rispetto è terrorizzato all'idea che gli facciano domande sul calcio come è stato l'anno scorso, per il suo amico altrettano bravo.
A presto,
Heidi

marcoboh ha detto...

la cosiddetta cultura generale misura la capacità di interessarsi ai problemi e al mondo: che giustamente è il fondamento di tutte la altre capacità.
sottoscrivo in pieno la tua domanda finale!