giovedì 22 luglio 2010

Cortesia dei negozianti

I negozianti del centro storico di una città d'arte, come Roma, vivono dei turisti di passaggio. Tanto è vero che molte bottegucce tradizionali sono state sostituite da freddi negozi di souvenir o da veloci fast food per il turista che vuole solo una pizzetta per non fermarsi.
Quindi questi negozi dovrebbero coccolare il turista, escogitare ogni modo per farlo entrare, anche solo a guardare o a chiedere una informazione..... magari potrebbe anche comprare!!!
E invece.... guardate queste foto, scattate appunto nel centro storico di Roma, appena dietro via del Corso. Un negozio di souvenir e una pizzetteria al taglio che espongono cartelli che esprimono fastidio per i turisti. 
Sarà mai perché i negozianti sono ormai ben pasciuti e possono permettersi di scoraggiare i possibili clienti?

3 commenti:

winckelmann ha detto...

Mai stato a Venezia? Qui di cartelli così ce ne sono a decine. Un negozio vicino a San Marco ne aveva uno, e forse ce l'ha ancora, che invitava ad entrare solo se intenzionati all'acquisto.

marcoboh ha detto...

roma finora ne era immune. stiamo diventando come i veneziani: è globalizzazione anche questa :-D

Diarioelettorale ha detto...

E Genova, che fa la scordiamo ?