venerdì 22 ottobre 2010

Anarcochi?

Oggi, volendo dare un nome ai "contestatori violenti" della discarica di Terzigno, il sottosegretario Mantovano ha affermato che essi vanno ricercati nell'area anarco-insurrezionalista.
A parte la difficoltà a pronunciare il nome, ma voi mi sapete spiegare chi sono questi anarcoinsurrezionalisti?
Qui una ricerca su Google, che non  mi ha chiarito molto le idee.
Sono accusati di orrendi misfatti ed in particolare di quelli irrisolti, tipo il "fallito attentato"(?) a Belpietro.
Ogni tanto viene annuciato con gran tromba qualche arresto ma, poi, si apprende che gli arrestati sono accusati di gravissimi crimini come aver rovesciato qualche banchetto, effettuato qualche spesa proletaria etc.
Di quelli accusati di crimini veramente gravi, mai che ne avessi visto uno arrestato o, almeno, qualcuno con nome e cognome.
Non è che sia un'altra storia di quele della strategia della paura???

1 commento:

Angie ha detto...

più che strategia della paura (le bombe!), si cerca di rompere i movimenti mettendoli in cattiva luce, anche creando confusione con sigle simili (vedi la FAI: anarchici informali, quelli ai quali si attribuiscono le bombe carta - copiata dalla FAI, anarchici italiani del tutto pacifisti)